Scuola TangoTe

info +39 347 045 5351 info@tangote.it  www.tangote.it   

PRIMA LEZIONE SEMPRE GRATUITA

 

“Apri il tuo cuore e vivi il tango come un atto d’amore”: con queste parole come filosofia di vita e di arte

gli insegnanti della Scuola TangoTe trasmettono nelle loro classi la conoscenza del tango.

 

Un tango guidato dal sentimento che nasce dalla musica, come esternazione della passione e del gusto della vita,

senza tralasciare il rigore dei passi e la dedizione che questa danza porta con sé.

Ma anche un tango per divertirsi, improvvisando ad ogni istante nel coinvolgimento musicale.

Nella Scuola TangoTe si insegna ad amare il tango come espressione di cultura

e ad ascoltare, abbracciare, comunicare, rispettare, camminare e fermarsi sulla musica.

 

Scuola TangoTe - anno 2019/20

 LUNEDI'

Ferrara

Centro Sociale Acquedotto

corso isonzo 42/a

tango intermedi ore 20,45

milonga e vals ore 22.00

 

 Carlos Mercado e Rita Grasso

MARTEDI'

Ferrara

Centro Sociale Acquedotto

corso isonzo 42/a

tango principianti ore 20.45

 

 

 Pablo Petrucci e Rita Grasso

MERCOLEDI'

Cento (FE)

Palestra Alle Arti

via del Curato 8

tango principianti ore 20.45

 

Pablo Petrucci e Rita Grasso

 GIOVEDI'

San Giovanni in Persiceto (BO)

Palestra Quaquarelli

piazza Carducci 9

tango principianti ore 21.10

 

Pablo Petrucci e Rita Grasso

dal 23 settembre al 9 dicembre ogni lunedì a Ferrara

Rita Grasso e Carlos Mercado

 

dal 24 settembre

il martedì a Ferrara / il mercoledì a Cento / il giovedì a San Giovanni in Persiceto

Rita Grasso e Pablo Petrucci

Tango Sociale

Nella Scuola TangoTe viene insegnato il tango in abbraccio / camminato y “al piso” / semplice nei movimenti / raffinato nella totale aderenza alla musica e alle orchestre / ben ubicato nella pista e quindi rispettoso delle altre coppie che stanno ballando... ossia TANGO SOCIALE!

 

Il Tango Sociale è il tango per chi ama ritrovarsi in milonga, ballando all’interno di una comunità di aficionads, godendo di ogni singolo tango nell’intimità della propria pareja de baile e, non ultimo, ascoltando buona musica di tango!

 

Il Tango Sociale è dunque quello che si balla in pista e “para los dos” e a noi piace ballarlo in ABBRACCIO CHIUSO perché questa forma di abbraccio è quella che più ci emoziona, in quanto permette la maggior connessione tra i corpi dei ballerini, che non saranno in contatto tra loro solo con le braccia ma “pecho contra pecho”...

RITA GRASSO

 

 

Ferrarese, dopo gli studi di pianoforte al conservatorio Girolamo Frescobaldi e di diritto alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Ferrara, si dedica al Teatro.

 

Partecipa a numerosi workshop, seminari e laboratori teatrali, tra cui, in particolare, quelli tenuti da Cora Herrendorf , Pippo del Bono, Franca Fioravanti e Marco Romei, Francesca Pellegrini,  Lech Maria Raczak , Mariangela Gualtieri, Angela Malfitano, Bruno Cappagli, William Weiss (2004); Teatro delle Ariette, Giacomo Verde .

 

Partecipa a laboratori coreografici con Giovanna Summo, Monica Francia, Aline Nari, Michele di Stefano.

 

Partecipa alle performance: "Paesaggi dell'altrove" (Franca Fioravanti - Ferrara 1999); - "Contra-passo" (Gerardo Lamattina - Ferrara 2001); "Ur-schrei grido originario" (Davide Pedriali - Ferrara 2001), “Regni di Frodo” (Teatro delle Ariette – Ferrara 2005).

 

Partecipa agli spettacoli "Enrico V" (Pippo Del Bono - Ferrara 1995) e "Quando Teresa si arrabbiò con Dio" (Angela Malfitano - Bologna 2002).

Nel 2000 inizia a studiare tango argentino partecipando a numerosi corsi e stages con diversi maestri tra cui: Luca Donato e Cesira Miceli, Gladys Fernandez, Anatoli Zaitzev ed Elena Souchilina, Alejandro Aquino, Mariachiara Michieli, Cecilia Gonzales, Graciela Gonzales, Geraldine Rojas e Xavier Rodriguez, Maria Plazaola, Mirta Tyseira, Hugo Carrasco e Monica Marcich, Rosanna Remòn, Alejandra Testi.


Nel 2001 pubblica il libro di poesie "Passi di Tango" e incide un CD musicale in cui registra al pianoforte brani di tango da lei composti; lo stesso anno realizza lo spettacolo teatrale "Tango Te", di cui cura drammaturgia e regia e che viene rappresentato presso il Centro Sociale Ricreativo e Culturale del quartiere Barco di Ferrara.

 

Nel 2004 realizza lo spettacolo teatrale "¡QueTango!", di cui cura drammaturgia e regia, rappresentato alla Sala Estense di Ferrara e al Teatro Don Fiorentini di Imola.

 

Nel 2005 fonda l’associazione culturale TangoTe.

 

Tra il 2005 ed il 2006 conduce a Ferrara  un laboratorio di TeatroTango che culmina nella performance: “Istruzioni per ballare il tango” e nello stesso anno presenta le performance "Origines" e "Tango&Rane".

 

Nel 2007 inizia ad insegnare tango argentino "Estilo Milonguero". 

 

Nel 2007 presenta a Forlì la nuova performance di TeatroTango: "Tango, diresti tu".

 

Tra il 2007 e il 2008  è responsabile del settore coreografico dei laboratori di TeatroTango condotti a Ferrara dal regista ed attore Alfredo Boz.

 

Nel 2008 organizza a Ferrara la prima Rassegna di TeatroTango nell’ambito della quale presenta i nuovi spettacoli “A Media Voz” e “Ensuenos” ed inizia la collaborazione di insegnamento di tango argentino con la Maestra Rosanna Remòn.

 

Nel 2009 organizza a Ferrara il primo International Ferrara Tango Festival e "Tango Docet",  giornate di Studio sul Tango all'Università degli Studi di Ferrara; nello stesso anno viene chiamata ad esibirsi e ad insegnare al Festival dei Porti di Portoviro.

 

Nel 2010 organizza la seconda edizione dell'International Ferrara Tango Festival,  ed inizia la fruttuosa collaborazione con il milonguero argentino Pablo Petrucci.

 

Nel 2011 organizza il Chianciano TangoTerme e la terza edizione dell'International Ferrara Tango Festival.

 

Nel 2012 organizza la Vacanza Tango a Gabicce Mare e la quarta edizione dell'International Ferrara Tango Festival.

 

Nel 2013 organizza la Vacanza Pasqua Tango a Ferrara, le attività di tango all'interno della quarta edizione della Festa del Libro Ebraico promossa dal MEIS, la Vacanza Tango a Parghelia (VV) e la quinta edizione dell'International Ferrara Tango Festival.

 

Nel 2014 organizza la Vacanza Tango a Morigerati (SA) e la sesta edizione dell'International Ferrara Tango Festival.

 

Nel 2015 organizza a Ferrara numerosi stage ed esibizioni con ballerini di fama internazionale oltre al VII° Ferrara Tango Festival.

 

Nel 2016 organizza una Serata di Tango in onore del pittore Aroldo Bonzagni in occasione della riapertura - dopo il sisma del 2012 - del Palazzo del Governatore di Cento (FE), una vacanza Tango ad Abano terme, il Saggio-Spettacolo della Scuola "La meravigliosa storia del Tango... in 30 minuti!" e la Vacanza Tango alle Terme di Rogaska Slatina (Slovenia).

 

Nel 2017 oltre ai corsi di tango e alle consuete milonghe, organizza diversi stage con la Maestra Roberta Coen e una Vacanza Tango alle Terme di Rogaska Slatina (Slovenia).

 

Nel 2018 organizza Vacanze Tango a Buenos Aires, in Sicilia e a Lisbona. Organizza inoltre stage con i Maestri Osvaldo Roldan, Roberta Coen, Luis Rojas.

 

Nel 2019 organizza una Vacanza Tango a Buenos Aires, il primo encuentro milonguero di Ferrara (Ronda Estense) e stage con Carlos Mercado e con Monica Paz.

 

Occasionalmente mette musica come dj nelle milonghe da lei stessa organizzate.

 

CARLOS MERCADO

 

 

Milonguero, studia con Ana Maria Shapira, Susana Miller, Maria Plazaola, Pebete Godoy.

Clases en Bs As., Italia, Espana, Suecia.

 

PABLO PETRUCCI

Pablo Petrucci, milonguero de verdad tiene cientos de tardes y miles de noches en las milongas de Buenos Aires.

Porteño, il tango lo ha appreso prima in famiglia e poi frequentando, fin da piccolo, le milonghe del suo barrio (in particolare quella del Club Sportivo Devoto) in cui ha appreso le radici e il senso del ballo “sociale”, caratterizzato principalmente dal gusto di ritrovarsi a ballare in milonga.

Successivamente si è avvicinato allo stile dell’Abbraccio Chiuso, uno stile poco appariscente, apparentemente semplice, la cui caratteristica è lo stretto contatto dei corpi e nel quale l’abbraccio è permanentemente chiuso, intimo e sicuro. 

Pablo insegna il tango così come viene ballato dai milongueros nelle milonghe del centro di Buenos Aires: CUORE CONTRO CUORE. 

Conoscitore profondissimo delle musiche di tango delle diverse epoche e dei diversi cantores, il suo ballo si caratterizza per la sobrietà e l’assoluto rispetto della pista e degli altri ballerini, la grandissima creatività nell’improvvisazione e l’interpretazione fedele e puntuale della musica.